“Padre Puglisi era un sacerdote che ha esercitato il suo ministero nell’annuncio del Vangelo – ha affermato monsignor Carmelo Cuttitta, vescovo ausiliare dell’Arcidiocesiha amato la sua comunità fino alla morte”.

Celebrazioni liturgiche, fiaccolate, pellegrinaggi, momenti di svago, c’è tutto questo nelle iniziative organizzate a Palermo per il 16° anniversario della morte di padre Pino Puglisi, il sacerdote ucciso dalla mafia nel quartiere di Brancaccio il 15 settembre 1993. “Padre Puglisi ha compreso il rapporto strettissimo tra parrocchia e territorio – ha affermato l’arcivescovo di Palermo, monsignor Paolo Romeogli si fa torto quando lo si definisce come ‘il sacerdote antimafia’, impegnato nel sociale al servizio di un territorio a rischio. Se ognuno facesse qualcosa, come diceva don Pino, si realizzerebbe quello che il Signore vuole da ciascuno di noi. Oggi facciamo memoria, ma dall’anno scorso ad oggi, ognuno di noi cosa ha fatto?”.

La comunita’ di Brancaccio ha ricordato il suo parroco ucciso dalla mafia con una Santa Messa nella parrocchia di San Gaetano, in via Brancaccio 260. Per la prima volta quest’anno le manifestazioni in memoria del sacerdote sono state organizzate in sinergia tra Curia, parrocchia di “San Gaetano – Maria SS. del Divino Amore” e Centro di accoglienza “Padre Nostro”.

Tra le iniziative anche un pellegrinaggio al Cimitero di Sant’Orsola sul tema: “Un fiore per Padre Pino Puglisi”. Il corteo e’ partito dal piazzale antistante il Policlinico fino alla tomba del sacerdote. Questa sera, alle ore 21, sara’ organizzata una fiaccolata che questa volta avra’ per tema “Finchè non sorge come stella la sua giustizia”. La manifestazione partira’ da piazzale Anita Garibaldi fino a raggiungere il Centro polivalente sportivo in via San Ciro 23/G (accanto alla sede del Centro Padre Nostro). Durante la fiaccolata verranno letti dei pensieri di padre Puglisi, tratti dal libro del Giuseppe Bellia, docente presso la Facoltà Teologica San Giovanni Evangelista di Sicilia.

“Anche quest’anno vogliamo ricordare il nostro fondatore con diverse iniziative – ha spiegato il presidente del Centro di accoglienza “Padre Nostro”, Maurizio Artalequella luce rischiarerà finalmente due zone d’ombra del quartiere, quella dove sorgerà il Centro diurno per anziani e il Centro Polivalente Sportivo”.

Domani, nella ricorrenza del 16° anniversario dell’uccisione di padre Pino Puglisi, nella Cattedrale di Palermo, l’arcivescovo monsignor Paolo Romeo presiederà la Santa Messa alle 18.00.

In serata, alle 21, al Centro Polivalente sportivo saranno organizzati dei momenti musicali con Lello Analfino e Lino Costa, dei Tinturia. Interverranno Sasa’ Salvaggio e Massimo Minutella. Nell’occasione sara’ presentata la canzone “L’aquila maestra”, dedicata a padre Pino Puglisi, composta dai volontari del Centro Padre Nostro, Marco Ferrigno e Antonella Pantaleo, e cantata dai ragazzi di Brancaccio.

Alle 10 di giovedi’ per le vie di Brancaccio sara’ la volta della manifestazione “Clown per un giorno”, a cura dell’associazione “Viviamo in positivo – VIP Palermo”.

Le iniziative in memoria di padre Puglisi si concluderanno domenica, alle 10, a villa Giulia, in via Lincoln, con il laboratorio sovra-territoriale “La Villa delle Meraviglie”, Teatrando Padre Pino Puglisi.

approfondimento su: www.livesicilia.it