Mercoledì (27 maggio, alle 9.30), nei locali della Biblioteca centrale della Regione Siciliana è in programma “1960-1980: vent’anni di neoavanguardia a Palermo. Dal Gruppo ‘63 all’Antigruppo e oltre”, tavola rotonda a cura di Clelia Burlon e Anna Maria Ruta.

All’incontro, organizzato da “Lo stato dell’arte” come appendice alla “Settimana delle culture”, partecipano Paolo Emilio Carapezza, Salvatore Ferlita, Francesco Gambaro, Marina Giordano, Pietro Misuraca, Gabriello Montemagno, Aurelio Pes, Guido Valdini, Piero Violante. Modera Elio Di Piazza.

Si cercherà di ricostruire e far conoscere le tappe fondamentali del percorso della neoavanguardia palermitana di quegli anni: le Settimane di Nuova Musica, l’esperienza della rivista «Collage», il Gruppo ’63, la Scuola di Palermo, l’Antigruppo, le mostre internazionali d’arte Revort 1 e Revort 2, e il teatro d’avanguardia. E altro ancora.

Sempre alla Biblioteca regionale fino al 12 giugno sarà possibile visitare l’analoga mostra documentaria curata da Clelia Burlon e Anna Maria Ruta. Esposti documenti di vario genere, alcuni dei quali inediti. Orari dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18. Ingresso libero.