Tante iniziative per non dimenticare. Mostre fotografiche, racconti, cortometraggi per tenere viva la memoria di chi ha subìto il dramma dell’olocausto.

L’Ersu di Catania ha organizzato un concorso per gli studenti che hanno affrontato il tema attraverso un testo scritto o un cortometraggio e premierà i lavori migliori mercoledì 28 gennaio alle 17 nell’aula magna del rettorato.

Mnemosyne è un progetto performativo sulla memoria dell’Olocausto ideato da Umberto Naso, scenografo, costumista e regista. Un insieme di frammenti di testi, immagini, suoni e azioni che andrà in scena martedì 27 e replicato mercoledì 28 gennaio nella Black Box di Scenario Pubblico alle 21:00, in collaborazione con 11eleven.

L’associazione “Amici di Villa Fazio” ha organizzato un percorso –mostra dal nome “Shoah 27 gennaio 2015″. Sarà possibile visitare la mostra dalle 18 alle 20 presso il Polo Educativo Librino Villa Fazio. Durante il pomeriggio Claudia Barcellona e la figlia Carlotta leggeranno e interpreteranno poesie scritte dai bambini durante la permanenza nei campi di concentramento, Santina Sconza, presidente dell’Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) proporrà la lettura di brani estrapolati dagli scritti di due partigiani siciliani, Carmelo Salanitro e Nunzio Di Francesco. E ancora tante attività come body painting, racconti, fotografie, mostre e istallazioni fotografiche.

Il Liceo scientifico-linguistico, scienze applicate “Archimede” di Acireale, ha organizzato un incontro di riflessione sul tema “La memoria è un vaso fragile e incustodito. Informazione, mistificazione, falsi storici nell’epoca del web”, che si terrà martedì 27 gennaio alle 18:00 e sarà introdotta dal dirigente scolastico Riccardo Biasco e dal sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo.

Interverranno gli studiosi Claudio Vercelli, ricercatore di Storia contemporanea presso l’Istituto G. Salvemini di Torino, ed Ernesto De Cristofaro, docente di Storia del diritto medievale e moderno dell’ Università di Catania. Saranno presenti gli studenti delle classi quinte del Liceo Archimede che proietteranno dei video e reciteranno delle poesie. La serata si concluderà con l’esecuzione di brani musicali a cura della Galatea Ensemble, formata da ex-allievi del Liceo.