È di nuovo polemica tra l’amministrazione comunale e molti esercenti del centro storico di Catania. La questione è legata al montaggio e smontaggio delle pedane dei bar, pub e ristoranti della zona e al regolamento per i dehors.

Il Comune  preferirebbe che ogni bar smontasse la pedana di  sera e la rimontasse al mattino, lasciando così libero il marciapiede. Un problema che non si pone per quegli esercizi che non intralciano l’intero marciapiede ma che, tuttavia, ritengono immotivati i provvedimenti adottati da Palazzo degli Elefanti. Sono state diverse, infatti, le attività commerciali ad essere sanzionate per il mancato smontaggio.

Per  le strade di Catania sono tanti i bar e i pub che installano le pedane per accogliere i clienti, ma anche per livellare il piano della strada.

La questione , in questi giorni, si sta discutendo nella sede dell’Attività produttive del Comune di Catania con l’assessore Angelo Mazzola e con i rappresentanti dei commercianti che rivendicano la mancanza, ad oggi, di una normativa che si esprima sulla dimensione e sulla qualità delle pedane utilizzate.

Gli incontri, quindi, saranno necessari a fare chiarezza su una questione che ancora una volta divide la ‘Catania da bere’.