“Io non lo so cosa ha fatto, se c’è qualcosa di vero. Ma ammesso che ci sia qualcosa div ero Totò Cuffaro ha pagato per tutti e a lui va il nostro ringraziamento”

A parlare dal palco dell’evento di Forza Italia il ‘redivivo’ Gianfranco Micciché, neo commissario di Forza Italia. Un intervento schietto,a braccio, nel tradizionale stile Miccichè. Ascoltandolo sembra essere ritornati indietro negli anni.

Il luogo scelto è Bagheria e l’attacco all’amministrazione comunale a 5 stelle è nelle cose da parte di una formazione come Forza Italia che è all’opposizione. Ma Miccichè va ben oltre le parole di circostanza “Questi farabutti di oggi che fanno finta di essere persone per bene… non lo dite che questi grillini sono onesti perché sono ‘chiù mbrugghiuni i l’avutri’ (sono più imbroglioni degli altri). Gente che vive soltanto per i propri interessi. Su 100 persone ce ne sono soltato 4 per bene. Ve lo posso mettere per iscritto”.

“Oggi i soldi per la Sicilia se li sono fottuti (rubati) tutti – continua Micciché parlando, adesso, del governo centrale – e li hanno portati altrove. Altrimenti il Sig. Renzi dove li prende i soldi per dare le 500 euro ai giovani o per tutte le cose che fa se non sui fondi strutturali?

E la memoria del buon Gianfranco torna ai tempi dopo il 61 a 0 “Noi i fondi strutturali li abbiamo dati tutti alla Siciila, abbiamo realizzato una marea di cose. Io ero responsabile in quel momento. C’era Totò Cuffaro in quel momento… che poi… diciamoci la verità: è l’unico che ha pagato per tutti Totò Cuffaro. A lui va comunque il mio pensiero sempre. Questo ve lo garantisco. Perchè avrà fatto qualcosa, io non posso sapere,… ma vi posso garantire che ammesso e non concesso che qualche cosa di vero ci sia rispetto a tutti gli altri che si ‘futtiero i piccioli’ (hanno fregato i soldi) e sono tutti fuori mentre lui ha pagato per tutti e a lui va comunque il nostro ringraziamento”.