La polizia di Enna ha arrestato uno psicomotricista, originario e residente in un’altra provincia, accusato dei reati di violenza sessuale e corruzione di minorenni. Le vittime erano state affidate all’uomo per essere curate.

Le indagini, effettuate mediante intercettazioni audio-video, si sono protratte per diversi mesi e hanno messo in luce che l’uomo ha abusato della sua professione attuando una condotta finalizzata ad indurre le vittime a compiere o subire atti sessuali.

Sequestrato un elevato quantitativo di materiale pornografico, contenuto nel computer e in un cellulare dell’indagato. L’indagine è stata svolta in collaborazione con le strutture sanitarie e sociali di Enna come il Dipartimento di Salute Mentale e  il Servizio di Neuropsichiatria Infantile.