Condannato nel 2012 dal tribunale di Marsala a 5 anni e 3 mesi di carcere per abusi sessuali su una bambina di nove anni, è stato adesso arrestato dai carabinieri di Pantelleria il quarantenne A.C., rinchiuso nel carcere di Trapani.

I fatti contestati dall’accusa sarebbero accaduti a Pantelleria tra il 2003 e il 2004, quando la madre, separata dal marito, lasciava la piccola a casa, in compagnia del convivente, A.C., appunto, per andare a lavorare.

Accuse che, nel 2011, la vittima, ormai adolescente, ha confermato in tribunale. Ad avere i primi sospetti e a rivolgersi a una assistente sociale fu una delle due sorelle della bambina.