“L’assessorato all’Agricoltura si attivi per finanziare, con i fondi della nuova programmazione, i circa 2.000 progetti riguardanti ’agricoltura e la zootecnia biologica, rimasti esclusi dal finanziamento relativo al bando agroambiente, “Pagamenti Agroambientali” sull’adozione di metodi di produzione agricola e di gestione del territorio sostenibili”.

Lo chiede Mario Alloro, deputato regionale del Pd, che insieme con altri 22 parlamentari regionali ha scritto ad Ezechia Reale per chiedere di poter individuare un percorso “overbooking tecnico”, peraltro sponsorizzato da parte della Commissione europea nell’interesse delle Regioni.

“In termini più semplici – scrive Alloro – è possibile assumere nuovi impegni agroambientali con le vecchie regole 2007/2013, sino ad esaurimento dei fondi correnti e anche se i fondi attuali sono esauriti, purché si effettui la revisione degli impegni per adattarli al nuovo quadro giuridico relativo alla programmazione 2014/2020”.

Rispetto alla misura in questione, state finanziate 6972 domande su 9153 ammissibili a finanziamento. “Nella stesura della graduatoria – scrive ancora Alloro – risulta evidente come sia stata creata una discriminazione fra gli imprenditori, determinando una sorta di concorrenza sleale: l’assessorato si attivi e dia un sostegno concreto all’agricoltura siciliana”.