In arrivo tre milioni e 600 mila euro per nove consorzi siciliani per la valorizzazione e la tutela di altrettanti prodotti Dop, Igp, Doc e Docg.

Gli organismi sono tra i 26 soggetti inseriti nel decreto per l’assegnazione di 10 milioni di euro di contributi messi a bando dall’Agensud, struttura commissariale del Ministero dell’Agricoltura.

Questi i prodotti siciliani che beneficeranno dell’aiuto: l’olio  e l’oliva nocellara della Valle del Belice, il pistacchio verde di Bronte, il ficodindia e la ciliegia dell’Etna, il formaggio vastedda del Belice, l’arancia di Ribera, la pesca di Leonforte  e la carota novella di Ispica. Ciascun Consorzio riceverà 400 mila euro.

Il finanziamento è stato autorizzato in sede comunitaria al fine di consentire agli organismi di tutela selezionati di promuovere, in Italia e all’estero, le peculiarita’ dei prodotti nonche’ di favorire l’aggregazione tra produttori.
“Si tratta di un’iniziativa, prevista dalla legge 231 del 2005, gia’ sperimentata in passato e fortemente attesa dagli operatori del settore; costituisce un significativo segnale di attenzione del governo per la promozione delle produzioni italiane di qualita’, eccellenze del paese, e per l’agricoltura in generale” spiega Roberto Iodice, commissario dell’Agensud.