Boccata d’ossigeno per il settore agricolo sul consumo dell’acqua ad Agrigento. Una vera e priopria sospensione e una relativa proroga di sei mesi delle bollette, quella chiesta dal dirigente generale del Dipartimento interventi infrastrutturali per l’Agricoltura della Regione siciliana, Dario Cartabellotta. La proprosta scaturisce dall’aumento di 4 centesimi di euro della tariffa dell’acqua irrigua fornita dal Consorzio di Bonifica 3 di Agrigento.

La proposta è stata formulata da Cartabellotta, questa mattina, nel corso di una riunione
tenutasi nella sede dell’assessorato alle organizzazioni di categoria, Cia, Colsiretti e Confagricoltura: “Con questa proposta – spiega Cartabellotta – vogliamo sostenere con azioni concrete un settore come quello agricolo che sta vivendo una profonda crisi congiunturale. Incidendo sulle tariffe per l’irrigazione, si alleviano i costi di produzioni degli imprenditori agricoli”. La proposta ha ricevuto il plauso delle organizzazioni di categoria.