Torna al Teatro al Massimo di Palermo l’attore catanese Enrico Guarneri con lo spettacolo “L’uomo, la bestia e la virtù” di Luigi Pirandello, in scena da venerdì 6 a domenica 15 febbraio. La regia e’ firmata da Antonello Capodici.

La commedia, scritta probabilmente fra la fine del 1918 e l’inizio del 1919, e’ lo sviluppo della novella, “Richiamo all’ordine”, inserita nella raccolta intitolata “La Giara”.

Enrico Guarneri interpreta il ruolo del pavido professor Paolino, che nasconde sotto il suo ostentato perbenismo la tresca con la signora Perella, interpretata da Emanuela Muni.

I due protagonisti complottano perché il marito, il signore Perella, capitano di marina, si unisca alla moglie in modo che lei possa attribuirgli il figlio che aspetta dall’amante.

In scena rivivono le tre maschere che puntano l’attenzione sul contrasto tra l’uomo e la bestia che ogni essere umano ha in sé.
Tutto questo grazie ad un cast d’eccezione, una regia sapiente, una scelta accurata delle scene e dei costumi che hanno dato vita ad uno spettacolo rispettoso del testo originale, ma con uno spirito innovativo e moderno. Enrico Guarneri, nel marzo dello scorso anno, e’ stato protagonista al Teatro al Massimo dello spettacolo “Gatta ci cova”.

Gli attori che reciteranno nello spettacolo oltre a Enrico Guarneri sono Emanuela Muni, (Signora Perella), Rossana Bonafede, (Rosaria), Pietro Barbaro, (farmacista), Vincenzo Volo, ( Belli), Rosario Minardi, (Dottor Pulejo), Nadia De Luca, (Grazia), Ivano Falco, (Capitano Perella), Rosario Marco Amato,( marinaio), Manuel Sciacca.( il piccolo Nono’). Le scene sono di Salvo Manciagli e i costumi di Riccardo Cappello.