E’ Roberto Grossi il nuovo sovrintendente del Teatro Massimo Bellini. Lo ha annunciato una nota del sindaco di Catania, Enzo Bianco, che è anche presidente del cda dell’ente lirico.

La designazione di Grossi, che recentemente è stato in città, arriva dopo il ‘niet’ di Rosanna Purchia che ha preferito rimanere alla guida del Teatro San Carlo di Napoli nonostante i rumors avessero dato per concluso il suo trasferimento al Bellini.

Roberto Grossi è presidente di Federculture e dell’Accademia di Belle Arti di Roma, nella Capitale è stato anche vicepresidente della Fondazione Maxxi e di direttore generale dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. In quest’ultimo ruolo ha gestito il complesso trasferimento dalla sede storica all’Auditorium Parco della musica.

Bianco dice di contare “molto sulla notevole esperienza di Grossi ma anche sulla vitalità che ha dimostrato nei vari campi della cultura in cui si è cimentato”.

“L’idea – dice il sindaco di Catania – è quella di puntare sulla managerialità per reinventare la gestione del teatro lirico e poterlo così rilanciare facendolo diventare il fulcro delle attività culturali di un ampio territorio come quello della Sicilia orientale, di grande valore turistico anche per l’alto numero di siti Patrimonio dell’Umanità”.

Il Teatro Bellini, come del resto lo Stabile, si trova al centro di una complessa crisi economica che ha portato i dipendenti a proclamare lo stato d’agitazione anche per protestare contro gli ulteriori tagli alla cultura che sarebbero contenuti nella Finanziaria regionale.