Ancora una volta il XLVI Ciclo di Spettacoli Classici si apre al sociale. E lo fa nell’ultima replica. Domenica, prima della messa in scena della Fedra di Euripide, il teatro greco ospiterà uno spettacolo di musica etnica offerta dall’eclettico artista tunisino Ramzi Harrabi e da un gruppo di musicisti magrebini, ex rifugiati e extracomunitari residenti in Sicilia.

L’iniziativa inserita nell’ambito della giornata mondiale del Rifugiato, sarà arricchita da una mostra fotografica sugli sbarchi in Sicilia allestita nel foyer del teatro.

Poco prima, l’Istituto Nazionale del Dramma Antico premierà Christian Pollara, studente del liceo artistico “Pier Luigi Nervi” di Lentini, vincitore del concorso per la realizzazione del manifesto che ha promosso il XVI Festival Internazionale del Teatro Classico dei Giovani di Palazzolo Acreide.

Mani intrecciate a formare un’antica maschera teatrale greca su fondale nero: questa l’intuizione del giovane artista lentinese che per originalità, ricerca, potenzialità comunicative e realizzazione, ha sbaragliato 120 concorrenti, avendo la meglio successivamente su tre lavori giunti alla valutazione finale della giuria.

A Christian Pollara sarà consegnato un premio in denaro di mille e 500 euro ma ha già ottenuto l’ospitalità per assistere alle due tragedie che sono state in programma nel cartellone degli spettacoli classici al teatro greco oltre ad essersi guadagnato la soddisfazione di vedere impresso il proprio nome nei manifesti del Festival Internazionale del Teatro dei Giovani.

Fonte: CS – Inda