Ha preso il via la seconda edizione di “Illustramente – Festival dell’illustrazione per l’infanzia”, che proseguirà fino a domenica 24 novembre, presso le “Botteghe dei Cantieri Culturali della Zisa, con workshop, laboratori e un’area expo. Questa mattina, ospitata dalla Soprintendenza del Mare all’interno dell’Arsenale della Marina Regia, a Palermo, sono stati premiati i vincitori del concorso legato alla mostra “Il Faro – Una storia illuminata”, iniziativa strettamente correlata e inserita all’interno del Festival, e che in questa edizione, a differenza dell’anno scorso, trova uno spazio fisico e non più virtuale.

“Questa è una manifestazione che mette in contatto esperti e appassionati dell’illustrazione e della letteratura per l’infanzia – ha spiegato Rosanna Maranto, direttore artistico di ‘Illustramente’ – per parlare ai bambini, con un linguaggio adatto a loro, di tematiche importanti quali l’immigrazione, come nel caso della mostra ‘Il Faro – Una storia illuminata’”.

“Anche a nome del Soprintendente Sebastiano Tusa, che oggi non è qui perché si trova in Libia, e in qualità di ‘proprietari di casa’ – ha spiegato la dirigente della Soprintendenza del Mare, Alessandra De Caro – posso dire che abbiamo accettato immediatamente e con grande piacere di ospitare questa manifestazione perché il tema trattato ci tocca molto da vicino. Si tratta di storie che parlano di mare. Il faro ne è un simbolo, sia per chi parte che per chi arriva, è una luce nel buio che dà sicurezza – ha concluso la De Caro.”