Mondello, rinomata per la spiaggia, rappresenta una delle località turistiche più suggestive della Sicilia, per le sue numerose ville in stile Liberty, note come migliore espressione dell’Art Nouveau in Italia, e per i siti di interesse storico. È, inoltre, sede di numerose attività sportive internazionali come il Wind Surf World Festival on the Beach ed è una delle storiche borgate marinare di Palermo.

In occasione di piogge più o meno intense, però, gran parte di Mondello si allaga con acque meteoriche miste ad acqua di fogna, comportando, ammassi di fogliame, fango e materiale organico, soprattutto in prossimità di marciapiedi, non appena l’acqua defluisce.

Da qui un Ordine del giorno, approvato da Sala delle Lapidi e presentato dalla consigliera comunale Federica Aluzzo (Mov139), sottoscritto anche dal capogruppo Aurelio Scavone, che chiede di risolvere una volta per tutte i gravi disagi subiti da Mondello ogni qualvolta c’è maltempo, per scongiurare i continui problemi alla circolazione, ma anche perdite economiche per le attività commerciali della zona, oltre al danno di immagine per la città.

Nell’Odg si invita l’amministrazione comunale a trovare le risorse per terminare i lavori di pulizia del Ferro di Cavallo di Mondello, creando un sistema che separi nettamente le acque bianche da quelle nere, e rediga uno studio di fattibilità da inserire nel Piano triennale delle Opere Pubbliche che risolva in modo tecnicamente efficiente e più economico possibile, la problematica del costante allagamento delle strade di Mondello.

“L’amministrazione – spiega la consigliera Aluzzo – si è già attivata per risolvere il problema prevedendo due progetti, quello di “via Aiace” che ricopre la zona di Partanna Mondello sino a via Galatea e il progetto di pulizia del Ferro di Cavallo di Mondello. Inoltre, esiste un impianto di sollevamento che risulta non attivo nonostante sia costato tantissimo. Adesso, però, occorre fare il passo risolutivo e trovare le risorse per venire incontro alle esigenze della borgata marinara e assicurare un futuro più sereno a residenti e turisti”.