Allarme bomba la notte tra Natale e Santo Stefano all’ospedale Cervello. Alle tre di notte è arrivata una telefonata al 113 che segnalava la presenza dell’ordigno in uno dei reparti.

Alle tre di notte e fino alle sette del mattino gli artificieri e i vigili del fuoco sono stati impegnati nell’ospedale che non è stato evacuato. Lo scorso 22 dicembre un altro allarme bomba era scattato all’ospedale Villa Sofia di Palermo, dove sono intervenuti i carabinieri.

I controlli sarebbero scattati dopo una telefonata anonima. I militari hanno passato al setaccio i reparti alla ricerca di ordigni. Anche in quel caso l’ospedale non è stato evacuato.