Si preannuncia una seduta incandescente quella in programma oggi pomeriggio all’Ars in cui saranno discussi gli odg dell’opposizione sulle prospezioni petrolifere che dovrebbero essere avviate anche in Sicilia.

Intanto il capogruppo di Forza Italia, Marco Falcone, ha anticipato che “il presidente Crocetta diserterà l’Aula” sarà infatti la sua vice, l’assessore Mariella Lobello a partecipare ai lavori dell’Ars in rappresentanza del governo: “L’autorevole presenza – aggiunge il deputato dell’opposizione – non colmerà il grave gap dato dall’assenza del governatore, probabilmente preoccupato dalle accese critiche di molti esponenti del suo Pd sull’operazione trivelle. Dal Bis al Ter poco sembra dunque essere cambiato e Crocetta continua a non ricordare che un presidente ha il dovere di presentarsi di fronte al Parlamento per spiegare le proprie scelte ed assumersi le proprie responsabilità”.

Fabrizio Ferrandelli, parlamentare del Pd, dice che “Non cambia nulla, anzi… esprimerà comunque la posizione del governo essendo vice presidente della Regione e, tra l’altro, con qualche dettaglio in più visto che è stata anche assessore al Territorio e all’Ambiente”.

Ieri intanto è andata a vuoto la seduta in commissione Ambiente e territorio di che prevedeva all’ordine del giorno la discussione ed il voto sulla proposta di referendum presentata nei giorni scorsi contro l’art. 38 dello Sblocca Italia che prevede delle facilitazioni burocratiche per le ricerche petrolifere su tutto il territorio nazionale e quindi anche in Sicilia.

“Una proposta ma evidentemente sottovaluta dalla maggior parte dei componenti – dice il presidente della Commissione, il pentastellato Giampiero Trizzino – vista la presenza di soli sei deputati”.

“Pensare – continua – che la proposta aveva già ottenuto il plauso a maggioranza la scorsa settimana in sala rossa all’Ars, ed è opportuno precisare che mentre i deputati dei vari gruppi cercano la quadra non partecipando alla seduta di oggi, la stessa proposta porta già la firma, oltre che dei parlamentari del Movimento, anche di Fabrizio Ferrandelli (Pd), di Giorgio Assenza (FI) e Girolamo Fazio (Gruppo misto)”.

La seduta è stata ricalendarizzata per la mattinata odierna.