I volontari della Caritas saranno all’opera anche ad agosto per assistere i migranti, i senzatetto e le persone meno abbienti che giornalmente si rivolgono all’help center di Catania. In media sono tra le 300 e le 400 persone quelle che chiedono un pasto caldo, qualcosa da bere, ma soprattutto indumenti e vestiti puliti.

Per tutto il mese, Ferragosto incluso, senza interruzione, saranno garantiti i servizi dell’Help Center: il servizio colazione, la mensa serale, il servizio guardaroba, compresa la raccolta di vestiti e indumenti di stagione.

I servizi di assistenza sono estesi anche al sabato. Resterà aperto anche il Centro di Ascolto dell’Help Center, dal lunedì al giovedì dalle 8:30 alle 12.30; venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.00; sabato dalle 8.30 alle 11. 

“In nome di tutta la Chiesa di Catania, la Carita – ha detto il direttore Don Piero Galvano – non farà mai mancare il suo aiuto ai bisognosi in un periodo dell’anno dove si avverte maggiormente il peso della solitudine e dell’emarginazione: i poveri non vanno in vacanza. Per questo motivo si è ritenuto opportuno garantire e intensificare interventi di prossimità nei confronti di chi si trova in difficoltà, famiglie e anziani compresi”.

L’assistenza agli ‘invisibili’ è possibile grazie all’impegno costante dei volontari che hanno deciso di dedicare parte del loro tempo a chi non avrà modo di andare in vacanza. In questi mesi sono stati tanti i cittadini che si sono messi a disposizione di Caritas Catania offrendo il loro tempo al servizio dei bisognosi. Alla Caritas di Catania sono tante le mail arrivate dal Nord Italia e soprattutto da Trento di volontari pronti a scendere giù al Sud per trascorrere le ferie accanto ai poveri.

A loro, Don Piero Galvano, ha rivolto un ringraziamento a nome anche dell’arcivescovo di Catania Salvatore Gristina: “La Caritas vi ringrazia per il tempo che dedicate, il vostro impegno è espressione autentica dell’amore di Dio e della sua Chiesa per i poveri”.