Ancora controlli anti-caporalato nelle campagne del Catanese. I carabinieri hanno complessivamente scoperto 14 lavoratori in nero su 48 controllati ed elevato multe per 69mila euro. Inoltre è stato denunciato il titolare di un’azienda di Licodia Eubea dove è stato scoperto un operaio albanese, poi espulso, perché stava lavorando senza il permesso di soggiorno. Fra le misure anche la sospensione di un’attività imprenditoriale.

Le verifiche sono state effettuate dai militari in collaborazione con gli Ispettori civili del Lavoro ed hanno riguardato le campagne fra Caltagirone, Granieri e Licodia Eubea.

“Per i controlli in agricoltura  – spiega un comunicato – i Carabinieri osservano la corretta applicazione del Job Act, ma anche della legge 11 agosto 2014, n. 116 con particolare riguardo ai requisiti previsti dalla “rete del lavoro agricolo di qualità” riguardante la filiera produttiva e distributiva dei prodotti agricoli: tale lavoro viene svolto in sinergia con l’INPS provinciale e regionale”.