Una piantagione di “cannabis indica” di circa 3.000 metri quadrati è stata scoperta e sequestra in contrada Renelle-Fondo Abbate, a Vittoria, dalla Guardia di finanza di Ragusa.

Le piante erano nascoste all’interno di serre estese per oltre 25 mila metri quadri e presidiate da un rottweiler. I finanzieri hanno sorpreso fra le serre mentre lavoravano padre e figlio, entrambi di Vittoria, che sono stati posti agli arresti domiciliari.

Durante la ricognizione i militari hanno individuato la cosiddetta pianta madre: una rigogliosa pianta di marjuana alta circa due metri che viene mantenuta ed utilizzata per riseminare in seguito l’intera serra.

Tutti gli impianti serricoli scoperti dalle fiamme gialle erano dotati di sistemi di irrigazione e ventilazione idonei, rispettivamente, a favorire prima la crescita poi l’essicazione delle piante.