Dopo la cerimonia di premiazione ufficiale, la Sala Sinopoli ospitera’ alle ore 20 il film di chiusura della nona edizione del Festival del Cinema di Roma: “Andiamo a quel paese”, di Salvo Ficarra e Valentino Picone.

Il duo comico palermitano, protagonista di alcuni dei piu’ importanti programmi televisivi di intrattenimento dell’ultimo decennio, torna dietro la macchina da presa dopo i successi ottenuti con “Nati stanchi”, “Il 7 e l’8”, “La matassa”. Ficarra e Picone – ancora una volta autori della sceneggiatura, registi e interpreti principali – ambientano la loro nuova commedia in Sicilia, raccontando le spassose vicende di due disoccupati che, tornati nel loro paese d’origine, immaginano un’originale soluzione per uscire dalla crisi: improvvisare un ricovero per anziani nella loro casa.

Nel cast, Fatima Trotta, attrice e conduttrice televisiva della trasmissione satirica “Made in Sud”, e Tiziana Lodato interprete per registi come Giuseppe Tornatore, Emanuele Crialese e Franco Battiato. Con loro sul set anche Nino Frassica, oggi interprete di apprezzate fiction per il piccolo schermo. Sul red carpet i due ‘registi’, affiancati da Francesco Paolantoni, Fatima Trotta e Nino Frassica.

“Abbiamo raccontato la Sicilia così come l’abbiamo trovata, reale, quella che c’e’. Volevamo raccontare la vita di tutti i giorni, quello che capita a tutti noi, amici e parenti. Oggi sopravvivi solo se hai qualcuno che ti aiuta, magari qualche pensionato…”, dicono Ficarra e Picone.

Dopo lunghe ricerche, alla fine la troupe e’ approdata nel piccolo paesino di Rosolini, in provincia di Siracusa: “Quando siamo arrivati sulla piazza abbiamo detto ‘e’questa’. Ci hanno accolto tutti con affetto, a braccia aperte”. Ma c’e’ anche chi, sorridendo, all’inizio ha rifiutato di partecipare al film: “Quando mi hanno offerto una comparsata ho detto di no – racconta ridendo Frassica -, ma poi mi hanno fatto una proposta irresistibile: un cameo!”.

Il film uscira’ nella sale il prossimo 6 novembre distribuito da Medusa.