Aprirà domani, 25 novembre, il grande centro commerciale “Forum Palermo” a Brancaccio. All’interno 125 negozi dove campeggiano le insegne di marchi noti come: H&M, Swarovski, Promod, Bata, Yamamay, Guess, Athletes World, Nara Camicie, Tezenis, Carpisa. Accanto alla galleria sorge anche Media World, il terzo megastore in Sicilia, dopo Catania e Siracusa, interamente dedicato alla tecnologia ed elettrodomestici.

Tanti ristoranti, bar e altre novità che apriranno in seguito. Non poteva mancare anche una libreria, per gli appassionati della lettura. Infatti tra i servizi del centro sarà presente una tra le librerie più conosciute: Flaccovio, con lo stile e i colori di sempre.

Nella città di Palermo, Flaccovio è sinonimo di libreria. È così dal 1938, cioè da quando Salvatore Fausto Flaccovio, padre di Sergio e Francesco che attualmente gestiscono i punti vendita e la omonima casa editrice, fondò, in via Ruggero Settimo, la prima libreria. La novità fu la formula “libreria aperta”: si poteva aprire, sfogliare e leggere i libri senza alcuna limitazione. In questo modo Flaccovio divenne punto di incontro degli intellettuali palermitani del secondo dopoguerra.

In seguito, dopo la sua vistosa crescita, si aprì anche una seconda libreria, quella di p.zza Vittorio Emanuele Orlando e un’altra ancora, più piccola, in via Ernesto Basile. Così quella di via Ruggero Settimo divenne punto di riferimento per artisti come Renato Guttuso, Ugo Attardi e Bruno Caruso. Negli anni ’70 poi fu acquistata la più antica libreria di Palermo, la libreria Dante, la cui insegna e arredamento degli inizi del ‘900, furono conservati.

Non ultima fu aperta “Libroasi Flaccovio” all’interno dell’aeroporto Falcone e Borsellino” di Punta Raisi, proponendo libri, giornali e riviste. Infine il nuovo punto vendita che sarà appunto inaugurato domani al centro commerciale “Forum Palermo” di Brancaccio.