Il 28 novembre, presso l’Hotel Riviera di Pergusa (Enna), si svolgerà il congresso regionale dell’Aiac, Associazione italiana aritmia e cardiostimolazione. Nell’arco delle cinque sessioni dei lavori, esperti provenienti da tutta la Sicilia si confronteranno sulle nuove terapie per la cura dell’aritmia, da quelle con dispositivo impiantato, alle procedure di ablazione con catetere. Si parlerà, tra l’altro, di tachicardia, fibrillazione atriale, e su come e quando utilizzare il defibrillatore indossabile.

Responsabile scientifico dell’evento è Gianfranco Ciaramitaro, presidente regionale Aiac, responsabile dell’ambulatorio per la diagnosi e la terapia delle aritmie e del laboratorio di cardiostimolazione ed elettrofisiologia del Policlinico “P. Giaccone” di Palermo. “Dopo una fase di difficoltà, – spiega Ciaramitaro – sul fronte terapeutico in Sicilia stiamo vivendo un momento di crescita. Questo è un segnale positivo e il congresso di quest’anno rappresenta il momento ideale per fare il punto sulle cure e sulla loro applicazione a livello regionale”.

Il congresso godrà del patrocinio della Scuola di specializzazione in Malattie dell’Apparato cardiovascolare dell’Università degli Studi di Palermo. Provider e segreteria organizzativa sono a cura di Biba Congressi.