Beni per dodici milioni euro sono stati confiscati a Massimo Leonardi, arrestato nel corso dell’operazione Revenge 4 ordinato dalla procura antimafia di Catania. I beni sono riconducibili a lui e alla moglie.

La confisca è stata disposta dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Catania ed il decreto è stato notificato stamani dai poliziotti.

I particolari saranno commentati nel corso di una conferenza stampa in programma stamani.