Il sindaco di Pachino Roberto Bruno ha disposto la sospensione dell’attività di un asilo nido privato con annesso locale cucina attivato senza autorizzazione amministrativa ed in assenza di notifica all’Autorità Sanitaria.

Il provvedimento di sospensione scaturisce dai controlli del Nucleo carabinieri antisofisticazioni e sanità di Ragusa con i militari della stazione di Pachino.

Secondo gli investigatori l’attività, autorizzata come ludoteca, in realtà era stata adibita ad asilo con locale cucina e refettorio per somministrare i pasti. I carabinieri hanno elevato una sanzione di 3 mila euro nei confronti della titolare.