“Di nuovo in vacanza, come spessissimo quest’anno: la maggioranza oggi evidentemente era impegnata a festeggiare lontano dal palazzo lo scampato pericolo per la sfiducia a Crocetta e la certezza di poter portare a casa ancora pesantissime buste paga fino al 2017. Alla faccia di tutti i siciliani”. Il gruppo parlamentare del M5S all’Ars commenta così l’assenza di massa del Pd e dei partiti a sostegno di Crocetta in commissione Bilancio, cosa che ha impedito di votare il documento di programmazione economica e finanziaria regionale.

“E’ un film – afferma il capogruppo Giorgio Ciaccio – andato spessissimo sugli schermi dell’Ars, che quest’anno ha lavorato veramente pochissimo
. E poi il capogruppo del Pd, Alice Anselmo, ha la sfrontatezza di dire che il Movimento 5 Stelle ha fatto perdere tempo con la mozione di sfiducia, quando proprio loro con le eterne lotte per le poltrone e con assenze a ripetizione hanno paralizzato e continuano a paralizzare i lavori d’aula.

Intanto al Palazzo non c’è ancora traccia di bilancio e finanziaria. “La Sicilia – dice Francesco Cappello – è allo sbando, priva degli indispensabili documenti economici e contabili per operare. Quello che sappiamo lo abbiamo appreso dalla stampa, che ovviamente è l’interlocutore privilegiato di questo governo degli annunci a vuoto. L’assessore venuto da Roma continua a bypassare sala d’Ercole, ma sappia che non ci prestiamo ai loro giochetti. Non siamo assolutamente disposti ad approvare di corsa e con le solite maratone notturne cose dentro le quali potrebbero nascondersi le più indicibili magagne”.

“E’ evidente – continua Cappello – che, a meno di imprevedibili colpi di scena, si va verso l’esercizio provvisorio, come avvenuto nel 2012”.