Lutto cittadino oggi anche a Palermo per il drammatico attacco terroristico del 13 novembre a Parigi Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, oggi ha inviato una lettera di solidarietà e di cordoglio al sindaco Anne Hidalgo, all’Ambasciatore francese in Italia, Catherine Colonna e al Console generale di Francia, Jean Paul Seytre.

Il primo cittadino palermitano, ha scritto che “la notizia degli orribili fatti di venerdì scorso che di nuovo insanguinano Parigi,lascia atterriti e sbigottiti”, sottolineando anche che “che non può essere un caso che tanta inumana violenza sia stata esercitata nella Città dove sono stati codificati i diritti dell’uomo, punto di riferimento del pensiero europeo e internazionale, la cui colta popolazione è da sempre esempio di accogliente integrazione delle differenti etnie, correnti filosofiche, religioni”.

Per Leoluca Orlando, “appare a tutti chiaro che questi terroristi agiscono contro ognuno e contro ogni cosa. Essi sono contro l’uomo nelle sue più alte espressioni: la libertà, la fede, l’arte e l’immaginazione, il dialogo, lo sport, la gioia del convivere e del relazionarsi”.

Ai destinatari della missiva, Orlando conferma che “l’intera Comunità palermitana, che si ritiene profondamente colpita e ferita come qualunque altra città del mondo, è attonita di fronte a tanta crudele negazione della dignità umana; desidero quindi rappresentarne lo sgomento, la commossa ed affettuosa partecipazione e vicinanza al dolore che ha colpito Parigi e la Nazione Francese”, pregando anche di “farsi interprete di tali sentimenti con i cittadini di Parigi, con i familiari delle vittime e con i feriti.”

Nella parte conclusiva della lettera, Orlando ha informato di aver già dato disposizione di far esporre “a lutto anche la bandiera cittadina, a tangibile segnale della partecipazione di Palermo al cordoglio e del contestuale desiderio di rinascita e riscatto dalla barbarie”.