Controllate 83 posizioni lavorative in 18 ditte del Messinese: 52 in regola, 31 invece quelle in nero. E’ emerso dai controlli effettuati negli ultimi dieci giorni dai carabinieri del Comando Provinciale di Messina e del Nucleo Ispettorato del Lavoro che ha elevato sanzioni amministrative per violazione della vigente normativa per complessivi 150.000 euro.

Per sei attività commerciali, è stata disposta la sospensione dell’attività commerciale, dal momento che il 20% della forza lavoro in esse presenti sul totale dei lavoratori assunti era irregolare, prevista in questo caso una oblazione del controvalore della sospensione ed una maxi multa per ciascun lavoratore.

L’avvicinarsi delle feste di fine anno, ha visto un intensificarsi delle attività di controllo per reprimere il fenomeno del lavoro nero e poter scovare imprese irregolari.

Riportare legalità, nell’applicazione dei contratti di lavoro esistenti nelle imprese, questo uno degli impegni cui con costanza si dedicano i carabinieri della Tutela Lavoro, nella speranza che l’opera della DTL sia percepita come positiva.

La Direzione Territoriale del Lavoro di Messina con le proprie componenti civili e militari, è a disposizione di qualsiasi cittadino che voglia segnalare posizioni lavorative irregolari, in alternativa è possibile recarsi presso Le Caserme operanti sul territorio.