Il sindacato Slc Cgil, con i lavoratori del comparto della cultura e della conoscenza, accende i riflettori sul precariato. Domani alle ore 17, presso il Cinema Teatro Dante di Piazza Lolli a Palermo, si svolgerà un’iniziativa dal titolo “La coscienza dei propri mezzi contro il precariato”. Una mobilitazione che avrà un seguito il Primo Maggio a Portella: la festa del lavoro di Piana, con la presenza dei vertici nazionali della Slc Cgil, sarà infatti dedicata ai precari del settore delle comunicazioni, a partire dalle migliaia di operatori dei call center.

Domani a tenere la relazione introduttiva sarà il segretario SLC CGIL di Palermo, Maurizio Rosso. Interverranno Vincenzo Guarrasi, docente di Culture e Società, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli studi di Palermo; l’attore e regista Giuseppe Moschella, gli artisti del Brass Group, l’attrice Emanuela Mulè, la compagnia di ballo di Marcello Carini, il musicista Marcello Mandreucci, l’attore e regista Valerio Strati.

Vi saranno, inoltre, il segretario generale CGIL Palermo, Maurizio Calà, e il segretario generale SLC CGIL, Massimo Cestaro. Sarà presente anche il Centro Studi Pio La Torre, col presidente Vito Lo Monaco, che presenteranno la rappresentazione teatrale “Mezzo secolo, breve storia dell’Italia degli ultimi cinquant’anni”.