La strategia dei renziani per la Sicilia
Faraone studia rimpasto ed elezioni

A qualcuno, all’interno del Pd, dovrà pure dare i resti il governatore della Regione siciliana, Rosario Crocetta. Il suo ‘indipendentismo’, sregolatezza con un che di geniale luciferinità, non può durare per sempre. “Il Pd non mi detta l’agenda” è certamente una dichiarazione a cui il presidente crede, fortissimamente crede, ma che il suo cinismo politico

0 condivisioni

Il commento

Il governo Crocetta è morto
Seppellitelo e andiamo al voto

Il fotogramma è impietoso: il presidente della Regione Rosario Crocetta che liquida l’abbandono del Pd  dalla sua maggioranza con una battuta riciclata “Fausto Raciti chi?”. Un presidente del consiglio nonché segretario nazionale del Partito democratico, carica che non si sogna nemmeno per un secondo di abbandonare, che prende tempo maldestramente davanti ai giornalisti per evitare

0 condivisioni

I 'magheggi' del presidente della Regione

Crocetta e l’affaire Formazione
Un po’ di coerenza sui dirigenti

Il presidente della Regione, Rosario Crocetta, ‘magheggia’. Manda a casa la dirigente della Formazione professionale, interim al lavoro, Anna Rosa Corsello, e nelle motivazioni ufficiali, diffuse con nota stampa (che per un refuso è firmata “Io presidente della Regione siciliana” anche se potrebbe sembrare un delirio di onnipotenza), scrive che “importanti dipartimenti”…”non possono sicuramente essere retti

0 condivisioni

La carica dei consulenti esperti di social media

Dal Piano Giovani al sindaco Orlando
Per rifarsi la verginità Fb non basta

Ma quanto è social la Sicilia. La mania socialmediatica che ha colpito la stragrande maggioranza dell’italiano medio, avendo per la verità creato una professione attorno agli obiettivi del media marketing o della branding reputation o più in generale della web communication  (lavoro vero, eh!!), in Sicilia attecchisce e prospera. Diventa occasione di consulenze, di incarichi

0 condivisioni

ancora naufragi nel canale di sicilia

La conta dei morti nel Mediterraneo
Mare Nostrum è fallita per scelta

Soltanto qualche giorno fa a Lampedusa il ministro degli Interni, Angelino Alfano  aveva detto che un secondo anniversario dell’operazione Mare Nostrum non sarebbe stato celebrato. No quindi alla riedizione della missione umanitaria che per la verità, negli ultimi mesi, quelli più caldi che favoriscono le partenze dai porti del Nord Africa verso l’Europa, deve essersi

0 condivisioni

L'assessore Scilabra perde la pazienza e minaccia querele

Piano Giovani&veleni, altro che click
ci vorrebbe un cricday

L’assessore alla Formazione Nelli Scilabra ha perso le staffe. E minaccia querele oltre che averla già fatta all’indirizzo del capogruppo di Fi all’Ars. Assessoressa si rassegni, le critiche sono nel conto.

0 condivisioni

Piano giovani, partono le inchieste sul flop day
E Crocetta? Studia per evitare il rimpasto

L’inchiesta penale non c’è ancora ma non tarderà ad arrivare visto il rimpallo di accuse fra la dirigente (forse già ex) della Formazione, Anna Rosa Corsello, e tutti gli altri protagonisti dell’assurda vicenda del flop day. Intanto sono i giudici contabili ad aver avviato un’inchiesta conoscitiva sul Piano giovani, acquisendo gli articoli con cui la stampa

0 condivisioni

Insieme all'assessore Bruno sconfessa la dirigente

Nelli Scilabra scarica la Corsello
Il cerchio magico la spunta

E’ stata la sconfessione pubblica degli assessori al Lavoro e alla formazione, Giuseppe Bruno e Nelli Scilabra a dare la stura ad una situazione che si era avvitata, ad una polemica che sembrava senza soluzione e senza assunzione di responsabilità. Alla fine è toccato alla dirigente della Formazione, Anna Rosa Corsello essere sacrificata. Scaricata dall’azione

0 condivisioni

Le promesse del premier in Sicilia

Cosa i siciliani vorrebbero da Renzi
Liberaci da questo Parlamento

Cosa resterà della visita di Matteo Renzi in Sicilia? Un paio di promesse, innanzitutto, neanche troppo vaghe. Segno che il premier o è sfacciato al punto da fregarsene dell’impegno che vorrà metterci e che verrà giudicato oppure dimostrazione che è ben cosciente sin d’ora che la gente delle promesse dei politici non ha nessuna memoria.

0 condivisioni

Pochi commenti dopo l'impugnativa della manovra ter

Crocetta e il silenzio dei ‘nemici’
Ecco perché governerà ancora

Il dubbio sabato scorso, quando il commissario dello Stato in un primo pomeriggio agostano irrompe nella scena con la sua impugnativa lunga 37 pagine, era questo: sono in ferie portavoce e addetti stampa o sono proprio i politici ad aver staccato telefono e cervello? Già perché dopo i giorni infuocati della battaglia a colpi di

0 condivisioni

Il commissario dello Stato: "Reiterate norma già impugnate"

Aronica bacchetta la Regione
Bocciate pensioni e norme Seus

Era attesa per oggi e il commissario dello Stato in Sicilia, Carmelo Aronica come previsto è intervenuto. Non solo sulla manovra correttiva del bilancio della Regione ma anche sul ddl 478 approvato dall’Ars nella seduta dell’1 agosto che disponeva “Benefici in favore dei testimoni di giustizia” e sul ddl n. 475 dal titolo “Norme per

0 condivisioni

Il presidente degli industriali smentisce il leader Udc

Volano stracci sul governo Crocetta
Tweet fra D’Alia, Bernava e Montante

Ci ha impiegato un po’ a rispondere e si è inserito in un dibattito quanto mai velenoso. Nessuna risposta però al presidente della Regione, Rosario Crocetta, che oggi lo aveva accusato su Repubblica di rispondere ai poteri forti dell’industria nazionale. Il presidente degli industriali siciliani si rivolge al presidente nazionale dell’Udc e fra i principali

0 condivisioni

Secondo una ricerca inglese

La prima parola del bebè? E’ tablet
Mamma però cambia il pannolino

Premessa: in casa mia, il computer è un elettrodomestico. Sta sopra la lavatrice e di fianco al forno ma è decisamente più accessibile ai più piccoli di quanto non sia la programmazione di un bucato o il fuoco accesso per il ciambellone. Non sono cioè nemica della tecnologia che penso sia un plus che i

0 condivisioni

Crocetta sotto assedio di Pd e Udc
Le minacce ormai non bastano più

Non è la prima volta che Gianpiero D’Alia, leader (?) dell’Udc siciliano, punge con stilettate ben direzionale il presidente della Regione siciliana. Leader col punto interrogativo non è certo una diminutio del peso politico dell’ex ministro: testimonia tuttavia il periodo di difficoltà che l’Udc siciliana sta vivendo, prima coesa attorno al ‘caro lider’, ora divisa

0 condivisioni

Nuovo ping pong di battute al vetriolo

Che noia le liti fra Crocetta e Pd
Rimpasto, manovra e altre quisquilie

Si può dire? Che noia mortale questo rimpallo di accuse e repliche fra il presidente della Regione, Rosario Crocetta e il suo partito. Dichiarazioni noiose, fosse solo perché rispettano ormai da mesi un canovaccio già scritto, già recitato e che nulla aggiunge né al dibattito e ancor meno alla soluzione dei problemi enormi che la

0 condivisioni

Oggi gli stati generali del Pd a Palermo

Il Crocetta ter dopo la manovra ter
Non si va in ferie senza rimpasto

La location è quella delle direzioni e delle assemblee regionali storiche del Pd, il San Paolo Palace di via Messina Marine. L’appuntamento è a partire dalle 9.30 di questa mattina quando il segretario regionale, Fausto Raciti ha convocato gli Stati generali del Pd. Una grande assemblea voluta dal segretario siciliano per riunire tutto il Partito

0 condivisioni

Dopo la pagina del CorSera dedicata all'ex senatore

Al fianco di Marcello Dell’Utri
Ma i ‘potenti’ dove sono finiti?

Le pagine dei giornali quotidiani dedicate ai necrologi sono una vetrina imperdibile. A questo costume fa pensare la pagina ospitata nell’edizione di giovedì dal Corriere della Sera e corredata da decine di messaggi di sostegno al condannato per mafia Dell’Utri.

0 condivisioni

L'incontro è stato rinviato a domani

Pd e Crocetta a confronto, incognite sull’accordo e sul governo

L'incontro avrebbe dovuto svolgersi oggi ma è stato rinviato a domani quando i vertici del Pd regionale incontreranno il governatore Rosario Crocetta. Basterà un vertice per appianare i dissidi?

0 condivisioni

Le luci e le ombre di Mare Nostrum
Perché la missione non può essere cancellata

Che fine ha fatto la sicurezza della missione Mare Nostrum? Accampati a Lampedusa dove l’aeronautica militare italiana mantiene un presidio fisso, non più tardi di due mesi fa, alcuni dei nostri ‘marines’ raccontavano: “I migranti con l’operazione Mare Nostrum non caricano a bordo ormai nemmeno l’acqua. I più sfortunati di loro sanno bene che al

0 condivisioni

La conferenza stampa del premier a palazzo Chigi

Renzi e la promessa della riforma della P.A.
Appalti: “Restrizioni per aziende corrotte”

Il decreto sulla Pubblica amministrazione al centro del consiglio dei ministri di oggi è entrato con 130 articoli ma nel corso della seduta si è asciugato. E di molto. Per Matteo Renzi si tratta, dopo il viaggio in Medio Oriente per una missione commerciale, di “rispettare” la scadenza di giugno che aveva annunciato come il

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui