L’assessore regionale alla Salute, Baldo Gucciardi, ha disposto e firmato il nuovo atto di indirizzo che regolamenta le modalità di spesa dello 0,1% dei bilanci Asp dedicati all’assistenza delle persone affette da autismo.

Un atto che prevede il sostegno alle famiglie per pagamento delle rette Centri diurni.  “Un atto importantissimo che rende finalmente chiare le risorse da impegnare e le modalità, nell’intento di creare servizi per le persone con autismo e le loro famiglie – dice Gucciardi. – Un atto che riporta con estrema chiarezza gli obblighi delle Asp in capo ai servizi pubblici da potenziare ed i servizi da realizzare con le progettualità specifiche per tutte le fasce di eta’. Ora queste risorse verranno finalmente ben spese ed ottimizzate nell’interesse delle persone con autismo”.

Sodddisfatto Davide Faraone, presidente della Fondazione Italiana per l’autismo: “Contento del risultato precoce dell’autismo e per gli interventi intensivi sia in ambulatorio che domiciliari. Un notevole passo in avanti per fornire una rete di assistenza sempre più efficiente e inclusiva, che arriva proprio oggi, nella Giornata internazionale per le persone con disabilità”.

“Inoltre – continua Faraone – l’atto di idirizzo dell’assessore Gucciardi prevede che il costo della contrattualizzazione dei Centri diurni accreditati, secondo quanto previsto dai Livelli essenziali di assistenza, sia a carico delle Asp, al di fuori dello 0,1%. Più risorse destinate all’autismo che forniranno un sostegno alle famiglie. Un risultato – conclude – frutto di un’interlocuzione che la Fondazione italiana per l’autismo ha aperto per prima a livello istituzionale”.