Piazza Armerina – Mentre si spendono circa 1200 euro dei cittadini per ogni seduta del consiglio comunale per parlare e trattare ordini del giorno che il più delle volte non servono a molto anzi, il buon BASCETTA, vigile urbano, sindacalista dei COBAS, a spese sue gira il paese con la sua Uno stravecchia, urlando al megafono di non pagare le bollette dell’acqua e del randagismo, problema francamente  ancora non risolto, forse i già molti attacchi dei cani contro i cittadini non sono serviti a sensibilizzare l’amministrazione: ci vuole il morto.

Bascetta sposando anche le cause dei più deboli come i lavoratori dei cantieri di servizio, tutto tra l’indifferenza della gente, mi ricorda molto i tempi dell’ex sindaco Sottosanti, il quale nei suoi comizi attaccava tutto e tutti venendo alle volte ridicolizzato. Poi un bel giorno non solo divenne sindaco ma anche onorevole.

Chissà se il buon Bascetta avrà anche lui la stessa fortuna…