Per casi sospetti di inquinamento e’ stata sospesa l’erogazione idrica nei comuni di Canicattì, Ravanusa, Campobello di Licata ed Agrigento. Lo ha reso noto la societa’ Girgenti Acque, in attesa degli esiti di ulteriori analisi batteriologiche.

Per questo motivo oggi a Campobello di Licata sono state chiuse le scuole.

Dopo il caso verificatosi la scorsa settimana il sindaco, Giovanni Picone, è stato costretto ad adottare una nuova ordinanza con cui vieta ai cittadini l’uso dell’acqua per fini alimentari ed inoltre dispone la chiusura delle scuole.

Il sindaco ha emesso l’ ordinanza dopo che il laboratorio di analisi dell’Asp di Agrigento aveva comunicato “nell’ultimo campione la presenza di batteri coliformi”.