Prova a voltare pagina, dopo gli scandali giudiziari ancora in corso, la sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo del nuovo presidente Mario Fontana. Arrivano quini le nomine dei primi nuovi amministratori giudiziari.

Sono Isabella Giannola, che fu la prima donna prefetto in Sicilia, già vicedirettore del Cesis, l’organismo di coordinamento dei Servizi segreti, e Antonio Coppola, avvocato civilista e legale storico della famiglia del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

L’ex prefetto si occuperà della gestione del patrimonio della famiglia Rappa, proprietari anche della televisione Trm, valutato circa 800 milioni, Coppola seguirà l’amministrazione dei negozi Bagagli, entrambi sequestrati per mafia.

Il precedente amministratore giudiziario di entrambi i gruppi era l’avvocato Walter Virga, 35 anni, c si è dimesso perché è tra le presone coinvolte nell’indagine della Procura di Caltanissetta sulla gestione dei beni sequestrati e confiscati alla mafia insieme a Silvana Saguto, ex presidente della sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo.

Nella stessa inchiesta sono implicati, fra gli altri il padre del giovane avvocato, Tommaso Virga, ex consigliere del Csm e oggi presidente di sezione del Tribunale del capoluogo dell’Isola. Un altro amministratore giudiziario indagato, Gaetano Cappellano Seminara, non ha invece lasciato l’incarico.