Vola il prezzo della benzina, che sfonda quota 2 euro al litro. Sulla rete ordinaria: le punte massime sono state toccate nel Centro Italia (in particolare in Toscana) con 2,008 euro al litro.

CONSUMATORI, STANGATA DA 769 EURO ANNUI – Per le associazioni dei consumatori, a questi livelli il caro-carburante si tradurra’ in una stangata da 769 euro l’anno per i cittadini. “Con i prezzi a questi livelli si aggrava ulteriormente la situazione degli aumenti dei carburanti rispetto allo scorso anno, sia direttamente per i pieni sia per i maggiori costi di trasporto”, dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti presidenti di Federconsumatori e Adusbef.

Le variazioni sono, rispetto ad agosto 2011 sono di +35 centesimi (con punte che arrivano a 2 euro al litro).

“I costi diretti in piu’ per i pieni saranno quindi pari a +420 euro annui”, dicono le associazioni dei consumatori.  “Cifra ragguardevole, a cui si aggiungono i maggiori esborsi dovuti agli aumenti indiretti (soprattutto per il trasporto delle merci), pari a ben 348 euro annui. Il totale degli aumenti ammonta a +769 euro annui”.

eur