Ci saranno Beppe Grillo e probabilmente anche l’attore palermitano Claudio Gioè allo sfiducia day del 26 ottobre prossimo, la manifestazione di piazza, organizzata dal Movimento 5 Stelle contro il governo regionale di Rosario Crocetta che prevede anche una raccolta di firme che sarà allegata alla mozione di sfiducia che i grillini depositeranno all’Ars contro il governatore.

A Palermo è prevista la ‘calata’ dei big del M5S: oltre al leader e a Gioè ci saranno pure Di Maio, Di Battista, Morra e la Taverna e ovviamente i deputati nazionali siciliani e dell’Ars, mentre – spiega una nota del Movimento – “non sarà in Sicilia il premio Nobel Dario Fo, ma solo per questioni anagrafiche: la trasferta in Sicilia lo avrebbe stancato troppo”.

Ancora da definire la lista degli artisti e dei gruppi musicali che interverranno. Gioè, fanno sapere da M5S, ha dato l’ok, con una piccola riserva, anche se ha assicurato che farà di tutto per liberarsi dagli impegni di lavoro che attualmente ha in corso.

“I siciliani – dice l’attore in una nota – devono svegliarsi, non possono accettare tutto in maniera passiva. Devono riappropriarsi del proprio destino e mandare a casa questo governo inconcludente che ha fatto solo disastri è il primo passo. Negli ultimi anni sono andato a votare solo perché i ragazzi del Movimento mi hanno consentito di tornare alle urne, ero stanco infatti di scegliere il meno peggio. Faro’ di tutto per essere a Palermo, anche se proprio in quei giorni ho impegni di lavoro. Se proprio non dovessi riuscire ad esserci fisicamente, lo saro’ sicuramente con lo spirito”.

La manifestazione è in programma venerdì pomeriggio a Piazza Verdi a Palermo ed prevista un’adunata in grande stile del popolo di Beppe Grillo.