‘Scelte organizzative’. Così il coordinatore nazionale del Pdl, Denis Verdini, ha motivato la decisione del partito di annullare le prossime manifestazioni elettorali di Silvio Berlusconi in vista del voto amministrativo del 26 e 27 maggio  limitando la presenza del Cavaliere esclusivamente all’appuntamento di Roma a sostegno di Gianni Alemanno. Inizialmente, come diffuso in alcuni organi di informazione, si ipotizzava che  lo stop ai comizi di Berlusconi fosse da attribuire alle violenze di Brescia che avrebbero particolarmente amareggiato l’ex premier.

Sugli eventi programmati in Sicilia per il voto amministrativo del 9 e 10 giugno e nello specifico sulla due giorni che sarebbe stata programmata per la città di Catania non dovrebbero però esserci problemi. “Sono certo che Berlusconi sarà nella nostra città”, ha detto a BlogSicilia Pino Firrarello che solo alcuni giorni addietro aveva preannunciato ‘la calata’ del Cavaliere per promuovere la candidatura a sindaco dell’uscente Raffaele Stancanelli.

Intanto, domani pomeriggio al Centro fieristico Le Ciminiere è in programma l’apertura della campagna elettorale del candidato sindaco del centrodestra Stancanelli. Saranno presenti i rappresentati del Pdl e delle civiche a sostegno del primo cittadino uscente e degli assessori designati.