“Il Presidente Crocetta fermi o dia un senso a questa giostra del rimpasto. E’ una vergogna, un indecente spettacolo della politica siciliana”.

E’ durissimo il segretario generale della Cisl in Sicilia Maurizio Bernava che interviene sugli ultimi sviluppi nel balletto del rimpasto “Perdiamo ancora della già debole credibilità e fiducia nel paese e nel mondo – dice Bernava -. Di fronte ad una crisi economica e sociale senza precedenti ed al momento senza prospettive, dialettiche e risse politiche interne ai partiti sarebbero comprensibili solo se ruotassero intorno a soluzioni ed idee strategiche su come affrontare la vera crisi dei siciliani”.

L’ultimo inatteso colpo di mano è l‘accelerazione sui manager della sanità che non si pensava potessero giungere oggi.

“Assistiamo invece – conclude – ad una arretratezza della politica che si incarta e blocca tutto sul classico stile da manuale Cencelli per spartire incarichi e nomine, spinte affaristiche particolari e di potenziamento elettoralistico. Crocetta non perda l’occasione residua per imprimere una vera discontinuità col passato recente e remoto della peggiore storia della sicilia repubblicana”.