Palermo sconfitto al Meazza. Dopo tre risultati positivi arriva una sonora batosta per i rosanero. Vincono per 3-0 gli uomini di Mancini che vanno in rete nel primo tempo con Guarin e nella ripresa con una doppietta di Icardi. Negativa la prestazione dei rosanero, che disputano una delle peggiori partite del campionato. La difesa orfana di pedine fondamentali, commette numerosi errori, il centrocampo è in affanno, mentre Vazquez e Dybala, questa sera non illuminano. Brutta la prova del Mudo che perde molti duelli con Medel, un po’ meglio il gioiello rosanero che però nella ripresa si divora un gol a pochi metri dalla linea di porta. Piccolo passo indietro anche per Jajalo, il neo centrale rosanero è sembrato molto impreciso e ha fatto rimpiangere Maresca.

Cronaca. Iachini si affida al classico 3-5-2, ma la difesa è da reinventare. Il tecnico ascolano è orfano di Vitiello e Andelkovic (squalificato),  e rispolvera Terzi e Daprelà dal primo minuto ai fiachi di Gonzalez. Mancini risponde con un 4-3-1-2 con Shaqiri a supporto di Palacio e Icardi.

La prima azione pericolosa del match è di marca nerazzurra: sugli sviluppi di un corner si avventa Juan Jesus di testa, ma è bravo Sorrentino a deviare. I rosanero accusano il colpo e soffrono la manovra avvolgente degli avversari che spingono bene sulle fasce con Santon a destra e Nagatomo a sinistra. Il primo squillo di trombe di Barreto e compagni lo suona Dybala al 15′ con una punizione che termina pochi metri sopra la traversa. Dopo dieci minuti una clamorosa palla gol capita nei piedi di Rigoni, ma l’ex clivense spreca malamente un cross perfetto di Lazaar e da due passi calcia a lato.  Nei minuti finali un destro a giro di Dybala ha poca fortuna, mentre tra le fila nerazzurre Nagatomo esce per infortunio, al suo posto Dodò.

Nella ripresa al 7′ dopo un palo di Vazquez la sfera termina nei piedi di Dybala che pur avendo la porta spalancata, calcia incredibilmente fuori.  Al 20′ il raddoppio dei nerazzurri con Icardi bravo a punire Sorrentino con un violento destro in area piccola. Male la difesa che lascia incolpevolmente solo l’argentino. Barreto e compagni non reagiscono, entrano anche Belotti, Rispoli ed Emerson, ma il risultato è già compresso. Nel finale arriva il tris sempre ad opera di Icardi dopo un’azione insistita di Guarin, uno dei migliori in campo. Finisce 3-0 con il Palermo che resta a 30 punti in classifica. L’inter sale a 29.