Dopo aver lasciato i giocatori rosanero Franco Brienza è sbarcato, al nord. Il fantasista di  Cantù dopo aver giocato per Foggia, Palermo, Ascoli, Perugia, Reggina e Siena ora è dell’Atalanta.

Ha un curriculum infinito con quasi 500 partite tra i prof e 80 gol realizzati finora. Arriva dal Palermo dove quest’anno ha giocato 17 partite segnando anche un gol al Milan: a Palermo era una sorta di icona perché ha vissuto tutta la scalata dalla C1 al ritorno in serie A. Trequartista, esterno o seconda punta, è giocatore di fantasia e inventiva, con un piedino magico. “Mi fa piacere essere arrivato in un club con una storia alle spalle così importante come l’Atalanta  – ha detto al sito ufficiale bergamasco–  vestire questa maglia mi riempie di responsabilità e orgoglio”.

Domenica è stata una situazione imbarazzante, il giorno prima mi allenavo col Palermo, ma questo fa parte del nostro lavoro. E’ stata una vittoria importante, in un campo difficile”.