Prima domenica di dicembre. Eccoci giunti all’ultimo mese dell’anno, tra i più attesi. È già iniziato il conto alla rovescia, manca davvero poco al Natale. Avete già tirato fuori dal ripostiglio di casa gli addobbi natalizi? I bambini, di certo, non avranno perso tempo, avanzando le proprie richieste in merito al regalo che vorrebbero trovare sotto l’albero.

Insomma ci aspettano giorni impegnativi ma piacevoli, tra preparativi, acquisti ed organizzazione del modo migliore per trascorrere le prossime festività.

Ed oggi cosa farete? Ecco a seguire le nostre proposte: scegliete ciò che più vi piace.

Buona domenica a tutti!

La magia del Natale, suoni, luci ed il repertorio di storie intense da condividere. Chi non vede l’ora che arrivi il Natale, può recarsi a Trecastagni (Ct) per iniziare con una “scorpacciata” d’atmosfera giusta per il periodo al quale ci si prepara. Il grazioso paesino alle pendici dell’Etna ospita infatti il “Mercatino di Natale”, trentadue casette di legno espongono prodotti tipici, manufatti ed idee regalo (dalle 10 alle 22 in piazza Marconi e piazza Aldo Moro).

A Modica (Rg), antico comune dalla mirabile bellezza storico-artistica (non a caso inserito tra i siti Unesco) un dolce appuntamento: sino all’8 dicembre si tiene infatti “Chocobarocco”, ghiotta rassegna di incontri, laboratori, degustazioni, convegni e spettacolo per celebrare la prelibatezza del cioccolato, alimento definito dalla civiltà maya “il cibo degli dei” e le cui origini si perdono nella notte dei tempi.

A Castellana Sicula (Pa), pomeriggio all’insegna del dibattito d’attualità presso il Club Culturale Castellanese, con la presentazione, alle 18, del libro “La Zavorra” scritto dai giornalisti siciliani Enrico Del Mercato ed Emanuele Lauria; riflessione socio-economica sugli sprechi ed i privilegi della classe politica siciliana. A seguire, confronto tra i parlamentari Calogero Mannino e Franco Piro. Il dibattito sarà moderato da Giovanni Franco, giornalista dell’Ansa.

Palermo vi offre una domenica all’insegna dello spettacolo, con diverse proposte artistiche per gli spettatori più disparati. Si inizia alle 11,30 del mattino con un appuntamento pensato per i più piccoli: musica, danza e magia al Teatro Ditirammu, nello storico quartiere Kalsa, in occasione di “Ferakalsa”. Alle 11,30 “Nicù nel paese di Folleria”, spettacolo teatrale per bambini di e con Elisa Parrinello. In serata, alle 21,15, seconda rappresentazione della domenica in scena al Ditirammu con “Ispirazione del caso”, ovvero il teatro di narrazione e di cunto di e con Salvo Piparo (ingresso euro 8/5).

Alle 17, al Teatro Biondo, “Piccolo grande varietà” di Marot’s, con Tuccio Musumeci. Sul palcoscenico, rivive un secolo di storia del teatro attraverso la narrazione delle vicende e degli aneddoti dei protagonisti indiscussi del genere, come Totò e Macario.
Tra le “guide” di questo affascinante viaggio fatto di lustrini, paillettes, balli e canzoni, anche il soprano Cosetta Gigli e il tenore Edoardo Guarnera, interpreti di successo del genere dell’Operetta, e la nota cantante e attrice napoletana Rosa Miranda. La regia è di Mario Sangani (ingresso euro 35/30/15/10/7,50).

Spazio al musical alle 17,30 al Teatro Al Massimo, dove va in scena “Aggiungi un posto a tavola” di Garinei e Giovannini, con Enzo Garinei, Marisa Laurito e Gianluca Guidi (ingresso euro 50).

Alle 18, al Teatro Carlo Magno, “Malaguerra e il figlio adottivo di Rinaldo”, lo spettacolo di opera dei pupi nell’ambito della rassegna “Natale è tradizioni”, che sino al 30 dicembre, coniugherà le tradizioni del periodo natalizio con gli aspetti più antichi ed affascinanti dell’arte del teatro in Sicilia (ingresso euro 6/4). Alla stessa ora, al Teatro Lelio, “Don Chisciotte”, per la regia di Giuditta Lelio.

Alle 18,30, al Teatro Franco Zappalà, pomeriggio a suon di danza con “Giselle”, il balletto con le musiche di Adolphe Adam, regia e coreografie di Marcello Carini (ingresso euro 30/25/20).

“Volevo dirti”: questo il titolo dello spettacolo in scena al Teatro delle Balate alle 21; intrighi, amori, passioni, pettegolezzi e tutto ciò che spesso, sbagliando, non viene detto. Sul palcoscenico Sabrina Petyx, regia di Giuseppe Cotino (ingresso euro 10/8).

In serata, alle 21.30 “Papà à la coque” di e con Sergio Vespertino all’Agricantus (ingresso euro 15/13/12/10). Riflessione semi-seria e tragicomica sulla figura del padre.

Spostiamoci verso la Sicilia orientale, anche qui, oggi, un fitto calendario di appuntamenti culturali.
A Catania, presso la Sala Magma (via Adua, 3) rivivono le grandi melodie del passato. Alle 17 si esibirà infatti il Trio Bellini, composto da Domenico Testaì (flauto), Jessica Seminara (violino) e Davide Sciacca (chitarra). In esecuzione musiche di Vincenzo Bellini, Ferdinando Carulli e Joseph Kreutzer (per info e prenotazioni 095.444312; 329-4125344 oppure salamagmacatania@hotmail.it).

Alle 17,30 “Beatrice di Tenda” al Teatro Massimo Bellini, opera che chiude la stagione lirica 2010 del prestigioso teatro etneo. Nuovo l’allestimento firmato dal regista tedesco Henning Brockhaus, già stretto collaboratore di Strehler e due volte Premio Abbiati che così si è espresso a proposito del debutto catanese: «Attraverso un linguaggio onirico si è cercato di dare coesione al rapporto tra musica e rappresentazione scenica, instaurando tra esse un parallelismo che facendo ricorso a regia, scenografia e costumi, potesse rendere l’intenzione poetica dell’autore»
Nel ruolo di Beatrice, il soprano Dimitra Theodossiou, che il pubblico catanese ha già tante volte applaudito per diverse edizioni di Norma, mentre il ruolo di Orombello sarà del tenore Alejandro Roy (ingresso compreso tra euro 84 e 13).

Si conclude oggi l’edizione 2010 del Festival Energie Alter-native, il primo e unico festival in Italia dedicato ai temi delle energie rinnovabili.
Una manifestazione itinerante che fa tappa in diverse città italiane, giunta alla sua quarta edizione e sostenuta esclusivamente da sponsor privati e dalla determinazione di chi crede che sia ancora possibile “salvare” il nostro pianeta dal degrado ambientale.
Alle 19, presso Zo Centro Culture Contemporanee (piazzale Asia), “Green à Porter”, sfilata di moda con abiti e accessori a km0. Protagonisti gli stilisti e gli artigiani siciliani che del riciclo di oggetti e materiali hanno fatto uno stile di vita e di cultura.
Questi gli stilisti partecipanti: Alessandra Di Tommaso, PIVVICCI (PA), La Melograna di Graziolina Amato, ZIVI DONNA, Antinoia Pensieri Creativi di Titti Verzì.

A Messina, ancora spazio al teatro alle 17,30, con uno spettacolo che racconta in modo paradossale la ricerca di persone e luoghi, capaci di rendere la felicità tangibile ed alla portata di tutti.
“Land Lover” è il titolo dell’ultima “fatica” creativa dell’autore, regista e interprete Gianfranco Berardi, impegnato nel raccontare una storia che è un viaggio attraverso le dinamiche umane e relazionali.
Sul palcoscenico della Sala Laudamo (Teatro di Messina) anche Gabriella Casolari, Roberto De Sarno ed Eugenio Vaccaro (ingresso euro 10/6).