Una mobilitazione della Rete degli studenti medi è stata organizzata per oggi in sei città siciliane. La protesta riguarda ancora una volta contro la legge Buona Scuola “che aumenta le diseguaglianze, non sostiene il diritto allo studio e la scuola inclusiva, democratica, cooperativa, all’altezza delle sfide dei nostri giorni”.

La mobilitazione che utilizza lo slogan “Abbattiamo i muri, costruiamo il futuro” è in programma a Palermo, Trapani, Caltanissetta, Canicattì, Siracusa e Vittoria. Gli studenti criticano la politica dell’accoglienza adottata dall’Ue.

“Siamo studenti e studentesse che non vogliono essere cittadini di un’Europa che respinge i migranti ai confini non accettando la sfida al cambiamento e alla piena integrazione nelle differenze. Vogliamo portare nelle nostre piazze e nelle nostre scuole un messaggio di accoglienza a tutti i rifugiati politici ed economici che in questi giorni stanno attraversando l’Europa per cercare speranza e un futuro di pace, conoscenza e lavoro”.

Gli studenti si ritroveranno a Trapani in piazza Umberto I, a Caltanissetta alla Villa Medeo (Viale Medeo), in Piazza Croci a Palermo, Piazza Croci, al Liceo Classico Pirandello di Canicattì, in via Como a Vittoria e nel Campo Sportivo ‘Pippo Di Natale’ di Siracusa.

foto archivio