Una decina di abitanti delle case popolari di largo Martiri e di via Fani, a Ribera, nell’Agrigentino, sono saliti sui tetti delle case dello Iacp per protestare contro i ritardi di riconsegna degli immobili. Gli abitanti di tre palazzine erano stati sgomberati 5 mesi fa dopo che era stata aperta un’inchiesta sulla costruzione degli immobili con calcestruzzo depotenziato.

La Regione ha stanziato circa 12 milioni di euro per radere a suolo le palazzine e ricostruirle, ma – a detta dei manifestanti – Comune e Iacp stanno ritardando l’iter. In realt…, i due enti stanno cercando una soluzione giuridica per trattare, in maniera differente, la demolizione delle case dei residenti proprietari rispetto ai residenti affittuari. Sul posto oltre ai carabinieri e vigili urbani, in via precauzionale sono arrivati anche i vigili del fuoco. Dopo mezz’ora circa, i manifestanti sono scesi dai tetti.