Via libera in Commissione a nuovo concorsi alla Regione per assumere circa 300 persone. L’emendamento approvato in Commissione è del deputato Pd Antonello Cracolici ma il governo non se ne assume la responsabilità

“Si tratta di una iniziativa parlamentare non governativa – dice il Presidente Crocetta -. Bisogna comprendere se si tratti di personale indispensabile. comunque il governo non può rispondere delle iniziative dei parlamentari siano essi anche di maggioranza”.

 La norma, allegata al fascicolo, è stata approvata in commissione Affari istituzionali e porta la firma proprio di Cracolici ed è inserita nella medesima norma che prevede un minimo di 3500 prepensionamenti di regionali per esubero.

 Ma la norma sulle assunzioni non è l’unica a creare tensione. Crocetta, che stamani ha convocato una conferenza stampa per parlare di immigrazione, difende il bilancio appena approvato dall’Ars e la medesima finanziaria negando che gli accantonamenti tecnici stabiliti ieri sera avranno seguito. “L’accordo col governo nazionale c’è – dice Crocetta -. L’ha detto anche il ministro Delrio. Perché mettere sempre in mezzo questo catastrofismo? Sarebbe l’ora di pensare di collaborare tutti”.

“Si tratta solo di ratificarlo. Oggi i nostri direttori generali e il segretario generale sono a Roma – ha aggiunto – per parlare e concludere una tappa fondamentale dell’accordo che riguarda interventi su personale ed enti locali. Diversi punti sono stati analizzati, altri continuano. Non sconvolge nulla. E’ scritto chiaramente che la spesa è subordinata alle entrate effettive. Il bialancio è in equilibrio”.