Ecco arrivato il momento fatidico, quello in cui si deve prendere una decisione e non si può più rimandare, quello in cui bisogna trovare una risposta alla domanda: cosa faccio a Capodanno?

Come ogni anno c’è la corsa alla cosa più bella da fare, la festa più pazzesca e la serata più scatenata. E come ogni anno le proposte non mancano, tra feste private, festini a pagamento e serate in discoteca.

E così per il brindisi si può scegliere il “Party itinerante” che si sposta tra Mercatigenerali, Barbara disco lab e Zo centro culture contemporanee, la serata all’Ikebana, il “Capodanno Afrovillage”, l’ open bar al Moon, la serata al Sal, il gran gala dello Sheraton, festini ad Acireale, Viagrande, magari organizzati da studenti universitari, ma dove puoi portare i tuoi amici.

Ma  non dimentichiamo, in questo trambusto, il concerto di piazza Duomo, che vedrà protagonista Goran Bregovic.

E dopo aver scelto il posto giusto per il passaggio dal 2013 al 2014, si possono iniziare ad eliminare le cose vecchie (materiali e non), fare un bilancio dell’anno appena trascorso e la lista dei desideri per quello appena arrivato. E naturalmente l’abbuffata non può mancare, per accogliere pienamente questo nuovo anno.