Capodanno a Palermo con Max Gazzè, che si esibirà in piazza. Lo ha deciso il gruppo di lavoro costituito presso l’Assessorato alla Cultura del comune che ha affidato l’organizzazione della serata del 31 dicembre all’associazione culturale Levana per un costo di 128 mila euro, iva inclusa.

Il gruppo di lavoro, si legge in una nota, “per l’esame delle proposte relative alle manifestazioni da realizzare nell’ambito delle festività natalizie, anche a seguito delle sollecitazioni pervenute dal Sindaco e dall’assessore alla Cultura, ritiene di dovere chiarire che i tempi di redazione dell’elenco sono stati determinati, da un lato dall’elevato numero di proposte pervenute e, quindi, dai tempi tecnici necessari per un’attenta valutazione delle stesse, e dall’altro dal fatto che per il concerto della notte di San Silvestro sono giunte, in modo anomalo, più proposte da parte di differenti operatori che prevedevano l’esibizione del medesimo artista”.

“Tale situazione – prosegue la nota – ha determinato la necessità di approfondimenti con i diretti interessati che sono stati appositamente convocati presso gli Uffici di Palazzo Ziino o sentiti telefonicamente; tali adempimenti hanno inevitabilmente determinato un allungamento dei tempi. A conclusione degli accertamenti, è risultato che nessuno dei proponenti era in possesso dell’esclusiva dell’artista in questione. A questo punto – conclude la nota -, a parità di qualità e di parametri oggettivi, il gruppo di lavoro ha ritenuto di affidare la realizzazione della serata del 31 dicembre a un soggetto che ha proposto l’artista Max Gazzè e che aveva già allegato alla documentazione presentata l’attestazione di esclusività per Palermo e provincia dell’artista”.