Dopo la crociata di Marco Pannella che qualche giorno fa ha cominciato lo sciopero della fame in nome dei diritti civili e inviolabili dei detenuti delle carceri italiane adesso anche l’Ordine degli avvocati di Palermo si schiera a sostegno dei detenuti: “Gravissime condizioni di vita carceraria” all’Ucciardone di Palermo secondo Francesco Greco, presidente dell’Ordine degli avvocati che stamattina ha visitato l’istituto penitenziario con una delegazione di consiglieri dello stesso Ordine e della Camera penale, anche per “portare una testimonianza di di attenzione e di solidarieta’ ai detenuti”.

Greco, che loda la “dedizione e responsabilità” del personale di custodia e amministrativo,
sollecita “che al più  presto si affronti nel nostro Paese il problema delle condizioni di vita all’interno delle carceri,
troppo spesso dimenticate per il continuo susseguirsi di emergenze di ogni tipo. Ma i reclusi -sottolinea l’avvocato-
sono persone e come tali vanno trattati”.

L.A.