Aria di rinnovamento. Il mercato del Catania comincia a muoversi e le sorprese non mancheranno. Arriveranno 5 o, addirittura, 6 giocatori e, verosimilmente, ne partiranno altrettanti.

Il nuovo corso targato Delli Carri-Marcolin ha già portato aria di rinnovamento: si cambia strada e si torna a guardare il mercato italiano.

L’ingaggio di Belmonte dovrebbe essere in dirittura d’arrivo: la volontà del giocatore, infatti, è proprio quella di vestire la maglia rosso-azzurra. Ora tocca a Catania e Udinese perfezionare il trasferimento che dovrebbe essere il primo colpo della sessione invernale. Il Catania, comunque, segue anche Valerio Di Cesare, difensore del Brescia che ha cominciato la sua carriera in Inghilterra con il Chelsea.

Linea bollente quella di Torre del Grifo, soprattutto in uscita. L’uruguaiano Alexis Rolin è un passo dal passaggio al Boca Juniors: la trattativa è a buon punto e potrebbe chiudersi nei prossimi giorni. In partenza anche Spolli. Argomento questo che merita un capitolo a parte: definito mister 10 milioni da Cosentino è stato tra le maggiori delusioni di questa prima parte di stagione. Sulle sue tracce ci sarebbero Bologna e Sassuolo, ma non si può escludere a priori l’ipotesi Palermo e, in questo senso, al Catania non dispiacerebbe inserire Terzi nella trattativa.

Ma non solo: sulla lista dei partenti ci sono anche Almiron, Monzon e il portiere Frison. Nonostante il giocatore abbia espresso il desiderio di rimanere a Catania, la società l’ha messo sul mercato per questioni prettamente tecniche. Potrebbe arrivare anche un estremo difensore, dunque, anche se l’idea della dirigenza è di puntare su Pietro Terracciano.