Sta per aprirsi la nuova stagione teatrale del Teatro Abc, con un cartellone di tutto rispetto: sei produzioni teatrali , due prime nazionali e nomi di certo graditi al grande pubblico.

Ad aprire le porte del teatro ci pensa il “padrone di casa” Enrico Guarneri, mattatore della scena teatrale siciliana, amatissimo dal pubblico e in questi giorni impegnatissimo nella preparazione delle tre pieces che lo vedono protagonista della stagione di prosa “Turi Ferro”.

La prima è l’intramontabile commedia di Peppino e Titina De Filippo “Quaranta ma non li dimostra”, per la regia di Antonello Capodici, come racconta ai microfoni di Rsc Radio Studio Centrale: “Lo scopo principe dell’opera è quello di divertire, naturalmente, solo che noi abbiamo fatto in modo che non ci sia solo la risata, ma anche un po’ di riflessione attraverso la profonda tenerezza di questo padre ( il don Pasquale interpretato dallo stesso Guarneri) che ha educato secondo i propri canoni questa figlia, di nome Sesella, e vive un po’ il rammarico di vederla quasi schiacciata dal ruolo che ha dovuto assumere dopo la morte della madre, mentre le altre sorelle hanno potuto vivere in modo più naturale, per così dire la loro età”.

Quaranta ma non li dimostra” va in scena dal 13 al 15 Novembre, poi sarà la volta della magnifica Lina Sastri, interprete ideale per il nuovo allestimento de “La lupa” curato da Guglielmo Ferro : ” Noi per abitudine e per tradizione facciamo un cartellone con sei opere; tre le interpreto io e oltre alla già citata Quaranta ma non li dimostra porterò un altro grande classico come Natale a casa Cupiello proprio a ridosso del Natale e , ad Aprile, il Don Chisciotte di Miguel de Cervantes.”

Attesissimi, oltre alla Sastri, Alessandro Preziosi che si cimenta anche alla regia nel “Don Giovanni” di Moliere e la scoppiettante Nancy Brilli ne “La bisbetica domata”.