“Lavoriamo ogni giorno e ogni ora su questa vicenda dolorosa, abbiamo continui monitoraggi e ricognizioni”. Lo ha detto il ministro dei Trasporti e Infrastrutture, Graziano Delrio rispondendo al question time in aula alla Camera, in merito al crollo sulla Catania-Palermo.

“Il 30 maggio e’ stato nominato un commissario, suo compito e’ individuare le soluzioni – ha aggiunto Delrio -: cerchiamo di salvare il piu’ possibile la carreggiata in direzione Palermo, il ministero ha messo a disposizione il suo dipartimento al commissario”.

Delrio ha parlato di un “piano che prevede ulteriori accelerazioni, i lavori per il ripristino inizieranno i primi giorni di agosto. Per evitare disagi abbiamo raggiunto un accordo, che tra l’altro prevede che siano esentati dal pagamento dei pedaggi gli autotrasportatori e trasferito numerose merci sulle autostrade del mare. Siamo impegnati a rispettare le cose che abbiamo detto – ha concluso Delerio – sappiamo i disagi che ci sono”.

Ho concordato con il ministro Delrio la possibilità di dare vita ad un tavolo bipartisan, che veda protagonisti i cittadini e le imprese, per ripensare il sistema dei trasporti isolano, e questo nel giorno in cui Forza Italia ha presentato interrogazioni parlamentari al Senato, alla Camera e all’Ars per chiedere un deciso cambio di passo alle istituzioni, ad oggi dimostratisi immobili nell’affrontare l’emergenza siciliana”, lo ha dichiarato il senatore Vincenzo Gibiino capogruppo di FI in commissione Lavori Pubblici e Trasporti.

Marco Guardabassi, commissario per le attivita’ emergenziali, conseguenti alla frana che ha investito il viadotto Himera dell’autostrada A19, ha convocato le Amministrazioni e gli Enti interessati alle conferenze di servizi relative agli interventi previsti dal piano approvato dal Capo Dipartimento della Protezione civile.

Le tre conferenze (per la decostruzione della carreggiata in direzione Catania, per l’intervento di adeguamento della strada provinciale 24 e per l’intervento di realizzazione della rampa di accesso in autostrada) si terranno a Palermo il 13 luglio, presso il Provveditorato Interregionale per le opere pubbliche per la Sicilia e la Calabria.